Semplicemente meglio!... Al lavoro

Qualificazione 50+ Intersettoriale CH

La digitalizzazione, l’automazione e nuovi processi organizzativi modificano i requisiti dei vari profili professionali. Da gennaio 2018 la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) finanzia offerte di formazione continua delle aziende volte a rafforzare le competenze di base dei collaboratori. L’obiettivo è consentire loro di rimanere al passo coi tempi e mantenere il posto di lavoro.

Oggi i dipendenti di un’azienda di successo devono possedere una vasta gamma di competenze. Per competenze di base sul posto di lavoro si intendono qualifiche specifiche strettamente legate ai requisiti del posto di lavoro, come lettura, scrittura, espressione orale in una lingua nazionale, matematica elementare nonché utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC). L’obiettivo del programma di promozione della Confederazione è trasmettere ai collaboratori, mediante corsi, le competenze di base necessarie per stare al passo con i requisiti sempre nuovi imposti dal mercato del lavoro. In questo modo sono in grado ad esempio di compilare rapporti in formato elettronico, registrare misurazioni e codici di prodotti, eseguire calcoli e conversioni, rispettare le indicazioni di dosaggio o utilizzare il computer per svolgere semplici operazioni. 

Genesi
Con il programma di promozione «Competenze di base sul posto di lavoro» il Consiglio federale ha varato una misura concepita nell’ambito dell’iniziativa sul personale qualificato. Il programma si rivolge alle imprese che vogliono preparare meglio i propri collaboratori alle sfide professionali che li attendono. L’attuazione, affidata alla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI), si estenderà nell’arco di tre anni e verrà valutata in vista del periodo ERI 2021-2024. La misura si basa sulla legge sulla formazione professionale e sarà finanziata tramite i fondi approvati dal Parlamento con il messaggio ERI 2017-2020. Per il periodo 2018-2020 sono stati stanziati circa 13 milioni di franchi.

Il programma in dettaglio
Il contributo finanziario della Confederazione si limita alle formazioni che permettono l’acquisizione di competenze di base legate all’attività lavorativa. Deve trattarsi di formazioni su misura, svolte nel quadro dell’offerta di formazione continua di fondi settoriali o di organizzazioni del mondo del lavoro od offerte a titolo di formazione continua interna all’azienda. Le formazioni devono avere un chiaro riferimento alla realtà lavorativa e alle sfide che comporta. Le nozioni apprese devono poter essere impiegate in maniera immediata e proficua sia dai lavoratori che dai datori di lavoro. Le formazioni finanziate dalla Confederazione sono destinate a tutti i collaboratori ancora vincolati da un rapporto di lavoro, le cui competenze di base presentano lacune; va inoltre tenuto conto in particolare delle esigenze dei dipendenti di una certa età. La Confederazione versa per ogni lezione un contributo forfettario di 15 franchi a partecipante. Inoltre, per lo sviluppo di una nuova formazione è possibile richiedere, indipendentemente dalla durata, un contributo forfettario di 3000 franchi.

Versamento dei contributi
La procedura è articolata su due livelli: il datore di lavoro presenta domanda alla SEFRI prima dell’inizio della formazione prevista. La SEFRI esamina il modulo e decide in merito al finanziamento. Al termine della formazione l’azienda presenta un modulo di reporting, che contiene anche un rapporto sulla formazione organizzata. La SEFRI versa i contributi al termine della formazione.