Riconoscimento della formazione militare alla condotta da parte delle scuole universitarie

Qualificazione Intersettoriale CH
La delegazione incaricata dei negoziati, diretta dal presidente della fondazione Wilhelm Schnyder e del divisionario Philipe Rebord, comandante della ISQE
Cooperazione con la ISQE – lancio ufficiale di Unidistance (Briga, 23.02.2016)

Una parte decisiva del personale è costituita da professionisti che si occupano di management. L’esercito forma i propri ufficiali di milizia a diversi livelli. La metodologia e l’esercizio pratico della condotta rappresentano un valore aggiunto per l’attività civile e professionale. Le esperienze militari anteriori dovrebbero, mediante punti di credito, influenzare positivamente o facilitare gli studi o le formazioni continue impartite dalle scuole universitarie.

Obiettivi

  • Associare strettamente l’esercito e il settore educativo svizzero in tutto il Paese.
  • Far riconoscere l’esercito come un partner delle scuole universitarie svizzere.
  • Stipulare un accordo con le scuole universitarie svizzere per accreditare la formazione militare alla condotta.
  • Stabilire una prassi uniforme per la concessione di punti di credito.
  • Consolidare il valore aggiunto della formazione militare alla condotta attraverso una comunicazione congiunta in materia di riconoscimento.
  • Sviluppare il partenariato e confermarlo attraverso una sistematica procedura di valutazione.

Pubblico target / Destinatari

Da un lato i quadri di milizia che fruiscono di una formazione militare, dall’altro i loro datori di lavoro civili.

Tappe

Fine 2016:

  • Estensione del riconoscimento alle sette scuole universitarie.
  • Valutazione del riconoscimento per tutte le università.
  • Rafforzamento mirato della rete e della comunicazione.

Fine 2017:

  • Proposta generalizzata di riconoscimento a tutte le università.
  • Trasferimento del progetto alla linea con i rispettivi servizi di coordinamento.
  • Valutazione degli sviluppi fino al 2020.

Successi ottenuti / sviluppi positivi

Le sette scuole universitarie professionali (a indirizzo economico) hanno stipulato un riconoscimento con l’Istruzione superiore dei quadri dell’esercito (ISQE) attraverso il rilascio specifico di punti di credito ECTS o la validazione degli apprendimenti acquisiti. Oltre (soprattutto) alla formazione continua, è possibile ottenere un maggior punteggio durante gli studi di base. Le università (specialmente a indirizzo economico) sono sempre più disponibili a concedere un riconoscimento. Oltre all’Università di San Gallo (2012), anche Lucerna e Neuchâtel rilasciano ora punti di credito. Basilea, Zurigo e Unidistance (Briga) seguiranno a breve. Alcune alte scuole pedagogiche stanno puntando sulla formazione continua: es. CAS in management dell’educazione (Svizzera nordoccidentale) oppure gestione degli istituti scolastici (Lucerna).

Problemi particolari / sfide future

Cinque aspetti meritano un’attenzione particolare:

  • Il “federalismo educativo” non consente una soluzione centralizzata, coordinata e che faccia risparmiare tempo.
  • La maggior parte delle università si muove all’interno di un processo di sviluppo dinamico che assorbe le loro capacità.
  • Questa tematica, sollevata dal rettore dell’Università di San Gallo, sarà discussa nel secondo semestre 2016 durante la Conferenza svizzera dei rettori delle scuole universitarie, insieme ad altri argomenti riguardanti l’esercito.
  • La ISQE non può attribuire punteggi ECTS negli stage per i quadri di milizia.
  • La concessione di punti di credito durante gli studi di base, nei primi anni, è possibile solo in taluni casi.
  • Le scuole universitarie tendono a comunicare di meno in materia rispetto all’esercito.

Organizzazione

Secondo il Regolamento interno Difesa, la ISQE rappresenta il legame tra l’esercito e il settore educativo (scuole universitarie) ed è in grado di riunire le (scarse) risorse nel quadro di un progetto. È necessario uno stretto coordinamento interno tra il Capo dell’esercito e la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI).

Comunicazione / misure

Le informazioni sono aggiornate sul sito della ISQE. A intervalli regolari vengono pubblicati articoli su periodici militari come l'ASMZ (Allgemeine Schweizerische Militärzeitschrift).

Le informazioni vengono divulgate anche in occasione di grandi raduni militari dedicati alla formazione.

Documenti

Flyer Riconoscimento della formazione militare alla condotta da parte delle scuole universitarie 2015 (PDF, 3MB)

Articolo della Revue militaire suisse 2015 (PDF, 12MB)

Promotore

Comando dell'Istruzione superiore dei quadri dell'esercito

L'Istruzione superiore dei quadri dell'esercito (ISQE) è la principale organizzazione riconosciuta per la formazione alla condotta e di stato maggiore dei quadri di milizia a partire dal livello di unità nonché per la formazione degli ufficiali di professione (uff prof) e dei sottufficiali di professione (suff prof) dell'esercito.

Comando dell'Istruzione superiore dei quadri dell'esercito
Murmattweg 6
6000 Lucerna

Informazioni complementari

Comando ISQE, Stato maggiore, Capo Gestione dell’istruzione / responsabile Dottrina ISQE
Michael Arnold, capoprogetto «Riconoscimenti»
041 469 47 11
michael.arnold@vtg.admin.ch