La conciliazione tra lavoro e famiglia ha un ruolo fondamentale, tanto per le persone cui sono affidati compiti di assistenza quanto per l’economia. Donne e uomini devono poter armonizzare al meglio l’attività lavorativa e i compiti richiesti in casa e in famiglia.

Il miglioramento della «conciliazione tra lavoro e famiglia» costituisce un’importante premessa per consentire alle persone non occupate di (re)inserirsi nel mercato del lavoro come pure di aumentare il tasso di occupazione di coloro che lavorano a tempo parziale. Di conseguenza, per migliorare la conciliazione, l’attenzione si concentra dunque sull’ampliamento di un’offerta qualitativamente buona di custodia dei figli complementare alla famiglia, sulla promozione di condizioni di lavoro nelle imprese che agevolino la famiglia e sull’eliminazione di disincentivi finanziari nel sistema fiscale. In questo modo, s’intende facilitare l’accesso al mercato del lavoro delle persone con compiti di assistenza.

Alcuni esempi

Più esempi sul tema Lavoro e famiglia